Correlazioni

L'avvento di un nuovo metodo di misurazione del tempo di un giorno solare medio che porta da 24 a 10 ore giornaliere comporta un adeguamento ad un cambiamento di tutte le Unità di Misura a cui fanno riferimento e a cui sono correlate.
Le principali Unità di Misura coinvolte in questo cambiamento sono:

  • La determinazione dei Fusi Orari
  • La misurazione dei Angoli e Radianti
  • La determinazione e misurazione dei Meridiani e Paralleli
  • Limitiamoci a prendere in considerazione queste tre misure molto importanti.

    Fusi Orari:

    I fusi orari sono zone della Terra che hanno la stessa ora convenzionale. Precedentemente alla loro adozione, nelle varie zone della Terra si usava l'ora solare locale (media o vera), che produceva un orario leggermente differente da città a città.
    I fusi orari rettificarono parzialmente il problema, impostando gli orologi di una regione sull'ora solare media del meridiano centrale del fuso in cui la zona ricade.
    Come negli argomenti precedenti parliamo del rapporto che c'è tra Gradi, Primi e Secondi. Se ipotizziamo che un angolo giro è composto da:

    100° gradi, ogni grado da 100' primi, ed ogni primo da 100" secondi,

    La Terra è una sfera e considerandola un angolo giro possiamo affermare che sulla terra ci sono 1.000.000 (milione) di secondi di latitudine e 1.000.000 (milione) di secondi di longitudine. Con il metodo sessagesimale attuale il numero dei secondi in angolo giro è 360°*60'*60" = 1.296.000" secondi. Il rapporto fra il numero di secondi di un angolo giro espresso con il metodo decimale e il metodo sessagesimale è:

    1.000.000/1.296.000 = 0,771605

    Attualmente la grandezza di un fuso orario è di 15° gradi, con la nuova ipotesi appena descritta si otterrebbe che un fuso orario medio sarebbe grande 10° gradi (che equivarrebbe a 36° attuali).

    Viviamo in un era in cui i fusi orari sono legati alle 24 ore giornaliere, ma se le ore giornaliere diventano 10 (dieci) anche i Fusi Orari dovranno essere 10 (Dieci).

    Apparentemente sembrerebbe impossibile ma se si analizza bene i costumi e le abitudini dei vari popoli si può notare che le decisioni convenzionali che sono state prese dai vari Paesi di appartenere ad un fuso orario o un altro non tutte sono logiche ma alcune destano qualche perplessità. Nonostante la suddivisione del globo terrestre in 24 fusi orari, in Europa ci sono delle anomalie che forse non tutti conoscono: prendiamo per esempio in considerazione le due città di Santiago de Compostela (Spagna) e Porto (Portogallo) se guardiamo una qualsiasi carta geografica vediamo che sono sullo stesso meridiano alla stessa longitudine mentre invece sono in due fusi orari diversi, così pure Il Regno Unito anziché essere nello stesso Fuso Orario della Francia, Spagna, Italia, ecc. è in un fuso orario diverso insieme al Portogallo. Pertanto, se dividiamo il globo in 10 fusi orari si potrebbe ipotizzare un solo Fuso Orario che comprende tutta l'Europa, partendo da ovest: Islanda, Irlanda e Portogallo fino all'estremo EST dell'Ucraina, Bielorussia e Finlandia. In questo stesso fuso orario potrebbe essere compresa gran parte dell'Africa.

    La Cina è un altro esempio da tener in considerazione per comprendere meglio questa grande e importante variazione mondiale, la Cina è molto estesa longitudinalmente circa 4 Fusi Orari, però, politicamente e socialmente è stato adottato su tutto il territorio nazionale un unico fuso orario. Quando a Shanghai (Parte orientale della Cina) vanno al lavoro alle 9,00 di mattina con il sole alto, a Kashgar (estremo occidente della Cina ai confini con il KyrgYzstan) è ancora buio nonostante siano ugualmente le 9,00 del mattino.

    La Russia ha sei fusi orari in tutto il suo territorio, anche qui potrebbe essere ridotto a 3 fusi orari. L'America del sud potrebbe rientrare benissimo in un unico fuso orario insieme alla parte orientale degli Stati Uniti e del Canada.
    Altri esempi si possono fare guardando la mappa o cartina Politica del Mondo e sezionarla in dieci parti. Gli Stati che saranno attraversati dal nuovo meridiano decideranno politicamente e socialmente se stare in un fuso orario o nell'altro.

    Angoli e Radianti:

    L'angolo giro attualmente è formato da 360° gradi * 60' primi * 60" secondi = 1.296.000" Secondi. Anche questa Unità di Misura sarà espressa con sottomultipli in base dieci.

    Il rapporto fra Gradi, Primi e Secondi sarà in base decimale con la seguente scala di equivalenze:

    • Un angolo giro uguale a 100° gradi
    • ogni grado composto da 100' primi
    • ogni primo composto da 100" secondi

    si ottiene anche che: 100° gradi equivalgono a 100°*100'*100" = 1.000.000" secondi.
    Facendo un riferimento all'argomento precedente si può affermare che ogni nuovo Fuso Orario è composto da 10° nuovi Gradi che equivalgono 36° gradi sessagesimali (attuali).

    Una curiosità si può vedere mettendo a confronto i due tipi di misurazione dell'angolo giro.
    Sappiamo che l'arco formato sulla superficie terrestre da due vettori partenti entrambi dal centro della terra e avente come angolo fra di loro di un secondo è di 30,8642 metri, questo vale in tutte le direzioni e se consideriamo il nostro pianeta come se fosse una sfera, si può anche utilizzare per calcolare distanze di latitudine, mentre per la longitudine questo valore vale solo se tale arco cade sopra l'equatore. Con il nuovo metodo di misurazione dell'angolo giro a base decimale invece si ottiene che l'arco sulla superficie terrestre formato da due vettori che partono entrambi dal centro della terra formanti un angolo di 1 secondo fra di loro è uguale a 40 metri esatti.
    Riprova di verifica: dato che il metro è la quarantamilionesima parte del parallelo più grande chiamato "equatore" il rapporto per determinare l'arco terrestre avente l'ampiezza di 1" (secondo) è uguale a: 40.000.000/1.000.000 = 40 metri. Propongo ai matematici e fisici membri della Conférence générale des poids et mesures (CGPM) di prendere in considerazione anche questa proposta, analizzarla, aggiustarla (se necessario) e farla applicare.

    Meridiani e Paralleli:

    Abbiamo parlato di tante cose ed argomenti inerenti ai Meridiani e Paralleli ma ancora c'è un'argomento che di cui non abbiamo accennato e considerato: la latitudine e la longitudine.
    Come negli argomenti precedenti parliamo del rapporto che c'è tra Gradi,Primi e Secondi. Come enunciato precedentemente ipotizziamo che un angolo giro è composto da 100° gradi, ogni grado composto da 100' primi ed ogni primo composto da 100" secondi, se si equivale l'angolo giro alla terra possiamo affermare che sulla terra ci sono 1.000.000 (milione) di secondi di latitudine e 1.000.000 (milione) di secondi di longitudine.

    La latitudine è pari all'angolo che la verticale di un punto sulla superficie della Terra forma con il piano equatoriale e passa per il Meridiano di riferimento , tale angolo viene misurato in gradi sessagesimali e può assumere valori nell'intervallo da 0 a 90° N e da 0 a 90° S. Quando il sistema di misurazione degli angoli a base dieci sarà di uso comune avremo che la latitudine sarà da 0 a 25° N e da 0 a 25° S.
    La longitudine è un' angolo che viene misurato in gradi sessagesimali su un piano perpendicolare all'asse terrestre che passa per il parallelo di riferimento e può assumere valori nell'intervallo da 0 a 180°E e da 0 a 180°W.
    Anche la longitudine se calcolata con un sistema di misurazione degli angoli a base dieci avremo intervalli di misurazione che vanno da 0 a 50°E e da 0 a 50°W.

    E' opportuno e auspicabile che le Unità di Misura del SI (esse i) siano unificate ad un'unica modalità di misura nei suoi multipli e sottomultipli per ogni genere di grandezza (Peso, Capacità/Volume, Lunghezza, ecc.) e utilizzate da tutti i popoli della terra in maniera totale e univoca, ma questo sarà difficile che si realizzi entro pochi anni, pertanto è auspicabile che si realizzi questa proposta a breve tempo almeno nel continente Europeo!!!

    con la nuova ipotesi un fuso orario sarebbe ampio 10° gradi, equivalente a 100.000" secondi